Mistero al Museo di Manchester: la statuina egizia che ruota da sola

mistero-statuina-egizia-01.jpgQualcosa di sinistro sta avvenendo nel Museo di Manchester, lasciando perplessi i responsabili della struttura: da qualche giorno, una statuina egizia di circa 25 centimetri, risalente a circa 1800 anni fa, ha misteriosamente cominciato a ruotare su se stessa nella vetrina nella quale è esposta.

Come riporta il Manchester Evening News, la statuina fu prodotta in antichità da un uomo chiamato Neb-Senu. Fu ritrovata in una tomba dell’antico Egitto e donata al Museo di Manchester nel 1933, dove è rimasta immobile per quasi 80.

Ma nelle ultime settimane, i curatori del museo sono rimasti sbigottiti quando hanno notato che la statuina esposta nella vetrina era rivolta sempre dalla parte sbagliata, costringendo i curatori ad aprire continuamente la teca e ridarle il giusto orientamento.Gli esperti, allora, hanno deciso di monitorare la reliquia con una videocamera in time-lapse, rimanendo stupiti nel vedere che l’oggetto ruotava di circa 180 gradi senza che nessuno la toccasse. In basso è possibile vedere il video prodotto dai responsabili del museo.“Un giorno ho notato che la statuina si era girata. Ho pensato che fosse strano, dato che sono il solo ad avere la chiave della vetrina”, spiega l’egittologo Campbell Price, uno dei curatori del museo.

“L’ho messa di nuovo nel verso giusto, ma il giorno dopo ho visto che era di nuovo voltata all’indietro. Abbiamo deciso di montare una videocamera in time-lapse, dato che ad occhio nudo non notavamo il movimento. Dal video si vede chiaramente che la statua si muove da sola”.Gli egittologi pionieri che cominciarono ad esplorare le tombe nel 1920 erano a conoscenza delle leggende che narravano di maledizioni che avrebbero colpito chiunque avesse profanato una tomba di faraone.Si dice che la maledizione di Tutankhamon abbia causato più di 20 morti tra gli archeologi. Per contro, la maledizione di Neb-Senu potrebbe risolversi in un inquietante grattacapo per i curatori del museo.

Ora gli scienziati si sono attivati per cercare di spiegare il fenomeno, tra ipotesi ‘spirituali’ e altre più di stampo ‘razionale’.

“La statuetta fu ritrovata in una tomba, insieme alla sua mummia. I geroglifici sul retro chiedono di portare offerte ai suoi piedi, come pane, birra e carne”, continua Price. “In Egitto si credeva che se la mummia fosse stata distrutta, la relativa statuina sarebbe diventata il veicolo alternativo per lo spirito. Forse è questo che sta causando il movimento della reliquia”.Ma, come riporta il Daily Mail, ci sono altri esperti, tra i quali il professor Brian Cox, un altro dei curatori, che si cimentano in spiegazioni più razionali, secondo le quali, sarebbero le vibrazioni dei passi dei visitatori a far ruotare la statuina.Ma Campbell non è convinto: “Brian pensa che sia una questione di ‘attrito differenziale’ che viene a crearsi tra la superficie di pietra del ripiano della statua e il vetro della teca. Le vibrazioni sottili la farebbero ruotare. Ma la reliquia è sempre stata sul quel ripiano e non si è mai mossa in precedenza. E poi perchè dovrebbe muoversi descrivendo un cerchio perfetto?”.

Campbell Price è intenzionato ad andare in fondo alla faccenda, esortando il pubblico ad andare a verificare il fenomeno di persona. “Sarebbe bello se qualcuno fosse in grado di risolvere questo mistero”, conclude l’egittologo.

Fonte: il navigatore curioso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...